05 Dicembre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

L'Album dei ricordi.....2004!

03-04-2020 - News Generiche
In questo periodo particolare, viene facile rispolverare vecchi ricordi.
Anche a noi è capitato di ritrovare foto amarcord, che, come tali, raccolgono emozioni, nel bene e nel male.
Partiamo da questa, datata Marzo 2004. La squadra che vedete è un Under 14 maschile, che ha appena vinto il titolo provinciale.
In questo scatto, si riconoscono anche alcuni volti che ancora oggi fanno parte del mondo giallorosso: oltre al coach Dario Pagni, ci sono anche Filippo Latini e Francesco Bertolini, rispettivamente il secondo e il quarto, in piedi, da sinistra. Al centro, con il numero 12, c'è anche Paolo Salini, che nelle due scorse stagioni ha giocato nella nostra prima squadra. Sotto di lui, si riconosce pure Luca Rossi, atleta della Serie C giallorossa fino al 2016, ma anche il dirigente Massimo Latini. Facevano parte del gruppo anche Emidio Bonistalli, Mattia Bertolini, Simone Atzori, Andrea Morani, Luca Della Vecchia, Andrea Ricci e Francesco Nuti.
Insomma, sono passati 16 anni da quell'evento, ma coach Pagni, al tempo 23enne e alle prime armi da allenatore, ricorda volentieri quella vittoria: “Era la mia prima stagione a San Miniato: venivo da Castelfranco, assieme ad altri 3 atleti. Trovai un gruppo disponibile e volenteroso: disputammo una buona prima fase, per poi qualificarci alla final four”.
“La giocammo nella palestra di Oratoio – dice Latini – la squadra favorita era la Cierre Pisa, che, a sorpresa, perse la semifinale contro Migliarino. Noi, invece, affrontammo Calci: fu una battaglia interminabile, vincemmo al tiebreak, dopo quasi tre ore!!!”.
“Il giorno dopo – aggiunge Bertolini – ci fu la finale con Migliarino, vale a dire le due squadre meno favorite alla vigilia. Vincemmo senza grossi problemi e diventammo Campioni provinciali: si fece la foto, mettendo i più alti in ginocchio e i più bassi in piedi!”.
Anche Paolo Salini, come detto, faceva parte della squadra: “Una volta conquistato il titolo, mi ricordo che mi misi a piangere. Era la prima volta che piangevo per la pallavolo. E' uno sport che entra nel sangue: finché mi reggono le ginocchia, non ha alcuna intenzione di smettere di giocare”. Riprende la parola coach Pagni: “Pochi giorni dopo andammo a disputare il primo turno eliminatorio della fase regionale: ci attendeva il Tomei Livorno, ma giocammo malissimo. Fu una brutta sconfitta, peccato. A distanza di anni, sono contento di ritrovare spesso questi ragazzi: alcuni di loro giocano ancora. Tutte le volte che li vedo, ricordiamo volentieri quei momenti e questo mi fa sempre piacere. Approfitto dell'occasione per salutarli tutti, sopratutto quelli che non vedo da tempo!”.
Prosegue Bertolini: “Venivamo agli allenamenti con l'autista Sergio: quante gliene combinavamo in pulmino, ma senza dimenticare i tanti piegamenti che Dario ci faceva fare per punizione!!”.
“Eravamo un gruppo affiatato – conclude Latini – mi ricordo tante pizzate e serate al cinema, spesso con la squadra femminile. Grazie a quei tempi, ad esempio, ho conosciuto Irene, che qualche anno dopo è diventata la mia attuale fidanzata. Andrea Ricci ci ha addirittura trovato moglie!! Spero che anche le squadre giovanili di oggi possano vivere queste emozioni, non solo per i risultati, ma sopratutto in termini di amalgama e di 'sentirsi squadra' anche al di là della pallavolo giocata”.


Fonte: F.L.

Realizzazione siti web www.sitoper.it