28 Novembre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

Carrai: "Un campionato da 7"

30-04-2020 - News Generiche
Ha 21 anni ed è il più giovane atleta della prima squadra maschile, ma in pochi mesi è riuscito a conquistare la fiducia dei compagni, sia dentro che fuori dal campo. Parliamo di Andrea Carrai, con cui abbiamo fatto due chiacchiere telefonicamente, durante questo periodo di quarantena.

Ciao Andrea, bentrovato..
Ciao a tutti voi! Io sto bene, mi sto allenando tutti i giorni, ma sento troppo la voglia di tornare a giocare in un campo da pallavolo.

Cosa pensi di questo momento storico italiano?
Questo è un momento molto difficile per tutti, tantissime persone hanno perso la vita è molte soffrono ancora, dobbiamo stringere i denti e rispettare tutte le regole possibili al fine di tornare insieme. Quando usciremo da qui apprezzeremo anche le cose più semplici. Tutto ciò ci fortificherà ne sono sicuro.

E ora un pò di pallavolo. Come mai hai scelto questo sport?
In realtà mi è sempre piaciuto il calcio, volevo seguire le orme di mio babbo e giocare a pallone, poi all'età di 7/8 anni ho avuto l'opportunità e la fortuna di giocare a pallavolo e mi sono innamorato subito di questo sport. Ho preso e sto prendendo molto seriamente questo sport visti i miglioramenti che ho avuto in questi anni, punto ad arrivare più in alto possibile.

Sei arrivato a San Miniato nella scorsa estate. Che ambiente hai trovato?
In questi anni ho avuto varie esperienze e diciamo che nel bene o nel male mi hanno formato abbastanza, alla Folgore ho ritrovato un ambiente serio e davvero piacevole, con dei ragazzi fantastici che fin da subito non ho avuto difficoltà ad ambientarmi. È una società che porta con se un bel passato e sicuramente avrà molti successi in futuro..

Il campionato è ormai finito, dai un giudizio alla stagione della squadra..
Il nostro campionato ha avuto alti e bassi, vista la giovane età della squadra anche se dal mio punto di vista potevamo fare ancora meglio. Non possiamo mai sapere fin dove saremmo arrivati, però voglio dare un 7 al nostro campionato perché siamo riusciti a riprenderci con quelle 7-8 vittorie di fila che ci hanno permesso di rimanere attaccati al gruppo di testa. Rimane comunque la tristezza per come sia finito tutto ciò.

Cosa ti manca di più del mondo Folgore in questo momento?
È quasi banale dire che mi manca giocare le partite con i nostri tifosi della Piccionaia, colgo anche l'occasione di ringraziarli per esserci stati sempre vicini. Non vedo l'ora di tornare a giocare. Anche se il nostro campionato è finito così, mi sono divertito tanto. Ci vediamo presto in palestra!!

Fonte: F.L.

Realizzazione siti web www.sitoper.it