25 Giugno 2024
News
percorso: Home > News > News Generiche

The day after: le interviste

10-06-2024 - News Generiche
Quella di sabato 8 giugno 2024 resterà una data importante per i colori giallorossi. La prima squadra femminile, nello scontro diretto contro i Lupi Santa Croce, ha centrato la promozione in Serie C, in una "Don Vivaldi" festante e colma di pubblico.
A poche ore dal successo, abbiamo raccolto alcune dichiarazioni dei protagonisti.

"Siamo arrivati all'epilogo di una stagione a dir poco perfetta - racconta il capitano Ottavia Galeone - non è mancato niente a partire dal gruppo: bello, affiatato, grintoso e con la voglia di dimostrare il suo potenziale. Sono bastate poche partite di campionato per dimostrare a noi stessi e agli altri quello che avremmo potuto fare e così è stato. Abbiamo concluso la regular season con 22 vittorie e solo 2 sconfitte al tie break. Poi sono arrivati i playoff - continua Galeone - iniziati bene con il successo in casa contro Chianti. Dopo pochi giorni, la bruciante sconfitta a Santa Croce. Poi, dopo una settimana, la battaglia di San Casciano: sul 2-0 per le avversarie, sembrava finita, ma ci siamo compattate e reagito di squadra, tutte insieme, capovolgendo la situazione e vincendo al quinto set. Quindi è arrivata l'ultima gara, quella decisiva, di nuovo contro i Lupi. Non mancava niente: il gruppo, la voglia di vincere, il pubblico pazzesco che ci ha sempre supportate e che ha sofferto e gioito con noi dall'inizio alla fine. Non potevamo deluderlo, dovevamo portarcela a casa, dovevamo riscattarci dalla delusione della stagione passata e così è stato!!".

Anche il coach Paolo Marianelli è euforico, dopo questa bellissima stagione sempre ai vertici della classifica: "Quando abbiamo iniziato a programmare la stagione - commenta il tecnico giallorosso - avevamo due obiettivi: ridare entusiasmo all’ambiente che veniva da una retrocessione e allestire una rosa competitiva per provare a risalire subito di categoria. Con l’inizio della preparazione, le ragazze si sono subito messe a lavorare con impegno, in palestra si respirava un clima positivo e già dalle prime amichevoli le sensazioni erano positive. La vittoria, alla seconda giornata, in casa del Bottegone, che nella stagione precedente aveva vinto il girone e aveva visto sfumare la promozione ai Play off per un soffio, ha confermato che potevamo competere con tutte. Il percorso in campionato è stato quasi perfetto: 70 punti su 78 disponibili e vittoria del girone. Poi arriva il sorteggio dei playoff, con Santa Croce e Chianti. Abbiamo giocato quattro gare molto tirate, con avversari di spessore. A San Casciano, sotto 2 a 0, non so quanti avrebbero scommesso su un nostro successo, ma è venuta fuori la forza della squadra e siamo riusciti a ribaltare il risultato. L’ultima partita contro i Lupi, in una cornice di pubblico bellissima, è stato il coronamento di una grande stagione e il giusto premio per tutti. Vorrei spendere una parola per il pubblico che ha da subito seguito e incitato la squadra e che è andato aumentando ad ogni partita: essere riusciti sempre a riempire la "Don Vivaldi" è stato un altro fiore all’occhiello di questa stagione. Per il resto, è stato fondamentale l'affiatamento all'interno del gruppo, tra noi dello staff e tutte le ragazze: c'è sempre stata la voglia di migliorarsi, divertirsi e di arrivare fino alla fine!".

"Siamo ancora molto felici ed emozionati per questa bella vittoria - aggiunge Francesco Puccioni, dirigente responsabile della squadra - tuttavia, voglio partire da quello che è successo lo scorso anno, chiuso con una retrocessione. In estate abbiamo deciso di riorganizzare una squadra desiderosa di riscatto e che fosse unita nello spogliatoio. Sono rientrate ragazze che erano andate a fare esperienze fuori e insieme a loro si sono integrate perfettamente Sara Interlandi e Veronica Fiorentini. Ma lo 'zoccolo duro' ce lo avevamo già in casa, con il capitano Galeone e le altre che tiravano le fila. In tutto questo - prosegue il dirigente responsabile della squadra - Paolo e Roberto hanno fatto un ottimo lavoro in palestra per tutto l'anno, lavorando in simbiosi. Il risultato lo abbiamo visto ieri sera. Devo ringraziare anche Michael Corti che ci ha dato una mano con la preparazione atletica e Mattia Milani che con i suoi massaggi ha rimesso in sesto le ragazze quando c'è stato bisogno. Il campionato è stato una vera galoppata fino all'epilogo stupendo di ieri sera. Chiudere con un successo, in una palestra così piena di gente giallorossa è stato bellissimo. Ed ora la serie C, una bella sfida da affrontare. Grazie a tutti coloro che ci hanno seguito!".

In conclusione, le parole del presidente Antonio Calugi: "Questo gruppo ha fatto qualcosa di straordinario. Una bellissima cavalcata, conclusa nel modo migliore, davanti ad una stupenda cornice di pubblico. La promozione di sabato sera è il coronamento di una grande stagione, la mia prima da presidente della Folgore. Ho conosciuto da vicino delle persone meravigliose, che con impegno e dedizione portano avanti il proprio ruolo con professionalità e dedizione fantastica. Grazie di cuore a tutte e tutti. Forza Folgore e appuntamento al 29 giugno, quando festeggeremo tutti insieme i 60 anni di attività della nostra società".


Fonte: F.L.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie